Dal 2 al 5 febbraio, Bologna ospita una delle più importanti fiere d’arte d’Italia. Mimmo Scognamiglio Artecontemporanea partecipa alla 42a edizione di ARTEFIERA nella sezione “Solo show“, presentando il lavoro di Jenni Hiltunen.
Dopo le mostre Pretty Absence del 2013 e Glass Walls del 2017, Scognamiglio decide di scommettere ancora su questa giovane artista finlandese, che ha scelto come oggetto di indagine privilegiato la donna, proponendo una riflessione sull’immagine e l’apparire. Un argomento quanto mai attuale, che non si esaurisce nello stile rappresentativo dell’artista, ma si denota come un continuo rimando alla concezione della figura femminile al giorno d’oggi.
Riferimenti dell’artista sono la fotografia di moda e la “posing culture” che riproducono una vita perfetta, ma allo stesso tempo edulcorata. Hiltunen rappresenta la donna nel momento in cui smette di fingere e di posare e non a caso i suoi soggetti sono per lo più modelle che, stanche di stare in posa, si mostrano con le loro imperfezioni e in una dimensione reale e personale. Uno sguardo capace di illuminare quando tutti gli altri riflettori sono spenti, in momenti di estrema libertà, finalmente lontano da flash e azioni ingessate. Attimi di fugace realtà, che l’assurdità del vivere moderno costringe a nascondere, ignorare, fingendo che non esistano. Come se le donne non avessero altra vita all’infuori della copertina, qualunque essa sia. L’intento non è denigratorio, bensì catartico, e viene prodotto dal gesto stesso del dipingere: le pennellate dense e risolute, le campiture di colori saturi, il segno materico lasciato sulla tela, svelano le dissonanze presenti nel mondo, ma allo stesso tempo l’energia positiva che queste sprigionano. I dipinti dell’artista vogliono diventare un oggetto di identificazione, perché rappresentano lei stessa e tutte le donne, al di là delle divisioni di genere, del concetto standard di femminilità, con l’obiettivo di scardinare il ruolo prefissato per la donna nella società contemporanea.

Jenni Hiltunen
Nata nel 1981 a Hollola, FIN | Vive e lavora a Helsinki

Mostre personali:
2018 Växjö Konsthall, Växjö, Sweden
2017 Glass Walls, Mimmo Scognamiglio Artecotemporanea, Milan
Nothing Else Matters, Galerie Forsblom, Helsinki
Galerie Forsblom, Stockholm
2013 Endless Nameless, Galerie Forsblom, Helsinki
2011 Issues, Galerie Forsblom, Helsinki

Mostre collettive:
2017 Me: Self-Portraits Through Time, Kunsthalle Helsinki, Helsinki
2016–2017 Kiasma’s Collection Exhibition, Kiasma Museum of Contemporary Art, Helsinki
2015 Touch / Saastamoinen Foundation Art Collection Exhibition, Emma – Espoo Museum of Modern Art, Espoo, Finland
Too much a good thing, Nordic Contemporary, Paris
2014 Together, Kiasma Museum of Contemporary Art, Helsinki
Dreamworld, The Newbridge Project Space, Newcastle, UK
I want Love, Rox Gallery, New York, NY
Northern Souls, Space Station 65, London,
2013 Ars Auttoinen – Art & Design Exhibition, Finland
2012 Thank you for the music, Kiasma, Museum of contemporary art, Helsinki
2011 Summer exhibition, Galerie Forsblom, Helsinki

Collezioni:
Jenny and Antti Wihuri Foundation, Finland
Matti Koivurinta Foundation, Finland
Finnish Art Collection, Finland
Finnish Art Society, Finland
Kansan Sivistysrahasto, Päivi and Paavo Lipponen Trust Art Collection – deposited at Kiasma Museum of Contemporary Art, Finland
Kiasma Museum of Contemporary Art, Finland
Saastamoinen Foundation, Finland
The Collection of Finnish State Art Commission, Finland