Tag: Brescia

Il valore della memoria collettiva. Mario Cresci in C.AR.M.E.

Fino al 10 giugno 2018, l’Associazione Culturale C.AR.M.E. di Brescia ospita l’intervento artistico di Mario Cresci all’interno della rassegna fotografica “FANNE PARTE!“. La mostra si divide in tre momenti distinti all’interno dello spazio del quartiere del Carmine: dapprima la grande installazione dell’artista italiano, poi un video inerente alla ricerca che sta alla base dell’evento e, infine, l’ultima sala è occupata una quadreria fotografica. Si tratta di una “corrispondenza di amorosi sensi“, oppure di un efferato furto di ricordi. Non è facile definire il risultato di una ricerca che ha per fondamento un elemento tanto effimero come la memoria. L’esposizione...

Read More

Picasso, De Chirico, Morandi: bagliori e riflessi lunghi due secoli (Seconda Parte)

La mostra “Picasso, De Chirico, Morandi 100 capolavori del XIX e XX secolo dalle collezioni private bresciane“, curata da Davide Dotti e ospite di Palazzo Martinengo (Brescia) dal 20 gennaio al 10 giugno 2018, si lascia alle spalle l’Ottocento per far spazio al Novecento italiano, attraverso nuove ricerche formali e drastici cambiamenti di rotta. Con la fine della Belle Epoque forse muore anche un po’ del romanticismo di stampo ottocentesco che ha saputo guidare le mani di grandissimi maestri. Si schiudono le porte di un nuovo universo, in cui i capisaldi non sono più rappresentati dall’orientalismo e dal chiaro...

Read More

Picasso, De Chirico, Morandi: bagliori e riflessi lunghi due secoli (Prima Parte)

Palazzo Martinengo, a Brescia, dimostra di essere una sede espositiva capace di accogliere grandi sfide, con una prova di maturità che chiude il ciclo di mostre iniziato nel 2015. Dal 20 gennaio al 10 giugno 2018 le sale del palazzo ospitano la mostra “Picasso, De Chirico, Morandi 100 capolavori del XIX e XX secolo dalle collezioni private bresciane“. Un titolo altisonante, certo, che pare esprime con molte parole ciò che a una mente distratta pare un’accozzaglia di generi, stili, trasformazioni e visioni artistiche, rinchiudendo il tutto in una decina di sale. Niente di più sbagliato. Ancora una volta, l’ennesima,...

Read More